© Azienda Agricola Ressia © 2014 - P.Iva/ C.F. 03291930042

  • Instagram - Black Circle
  • Black Facebook Icon
  • Black LinkedIn Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black YouTube Icon

Evien vino bianco

Denominazione:

Evien vino bianco

Vitigno:

Moscato d’Asti

Vigneto:

Comune: Neive

Sottozona: Canova

Estensione: 1 ha

Resa/ha: 30/40 quintali

Età: 1990

Caratteristiche:

  • altitudine 380 metri s.l.m.

  • esposizione sud

  • densità 4300 viti/ha

  • allevamento Guyot

La lavorazione del vigneto avviene secondo metodi di lotta integrata, a basso impatto ambientale, con tecniche studiate solo per la realizzazione di questo vino (ad esempio aborto floreale e surmaturazione in vigna).

 

Epoca di vendemmia: Primi giorni di ottobre, a seconda del grado di maturazione fenolica e delle condizioni climatiche.


Metodo di raccolta: A mano in cassette forate, al fine di permettere una buona aerazione dell’uva, al mattino presto dalle 06.00 alle 08.00 per avere una temperatura dell’uva bassa.Tali cassette vengono trasportate in cantina per essere pigia-diraspate come per un vino rosso con l’aggiunta di ghiaccio secco sia in pigiatura che in vasca, per portare immediatamente la temperatura del mosto a 9 gradi di temperatura.

Vinificazione e affinamento:

Inizia la criomacerazione per 26 ore a 9°C per poi abbassare, ulteriormente la temperatura a 0°C per una macerazione di 34 ore. Si passa poi alla pressatura per separare le bucce e i vinaccioli. Inizia la fermentazione, effettuata a basse temperature: 10°-11°C, molto lenta 45 giorni circa. Si procede alla svinatura e si inizia la decantazione in vasche di acciaio alla temperatura di 3°C per circa 15 giorni. Viene ripetuta la stessa operazione per 3 volte, al fine di raggiungere un illimpidimento adeguato in maniera naturale, senza nessun uso di sostanze chiarificanti. Da questo momento inizia la fase di affinamento .

Il 50 % percento del vino viene affinato in tonneaux di acacia austriaca ed il 50% in acciaio, alla fine dell’affinamento separato, vengono assemblate le due parti e continuano insieme per altri 2 mesi minimi in acciaio e poi si procede all’imbottigliamento.

Note degustative

Colore: Giallo paglierino intenso

Profumo: Grande aromaticità tipica del vitigno Moscato, con note floreali, di pesca, albicocca e miele di acacia.

Gusto: Ricco, pieno e rotondo, di grande persistenza con note di agrumi.

Abbinamenti gastronomici: Formaggi di medio alta stagionatura, crostacei, ostriche, foie gras.

Temperatura di servizio: 10°-12 °C

Titolo alcolometrico: 14,5 %

Estratto secco: 29 g/l

Acidità totale: 6 g/l

Produzione annua: 10.000 bottiglie

Il vino dalla parole di Fabrizio